fbpx

IN

PROMOZIONE

IN

EVIDENZA

Ritorno al Passato

8 Giorni - 7 Notti
TIPOLOGIE

Tradizioni

DIFFICOLTÀ

Minima

NUM. MIN.

4 Partecipanti

1560

Un itinerario alla scoperta del misterioso Oriente seguendo il corso del possente fiume Danubio fino al passato: un autentico viaggio nel tempo tra i numerosi ed ancora ben conservati siti archeologici e patrimoni classici presenti in Serbia, testimonianza della presenza diffusa in tutto il territorio della civiltà romana e degli altri popoli che hanno lasciato traccia del loro passaggio in queste terre

 

1°gg    ITALIA/BELGRADO
Arrivo all’ aeroporto internazionale di BELGRADO, incontro con l’assistente locale e trasferimento in hotel. Tempo a disposizione per un giro libero della città. Cena e pernottamento in hotel.
2°gg    BELGRADO/SMEDEREVO/VIMINACIUM/LEPENSKI VIR/KLADOVO
Colazione in hotel. Partenza in direzione dell’ultima capitale medievale serba, la città di SMEDEREVO: la sua possente fortezza sorge ancora sulle rive del Danubio, come testimone della caduta serba nell'impero ottomano, la cui storia è legata ad una leggenda sull’ultima regina serba, chiamata "Maledetta" e sulla fine del regno. Pranzo a Srebrno jezero (Silver Lake). Nel pomeriggio proseguimento per VIMINACIUM, città cruciale per l’Impero Romano, ricca di cunicoli sotterranei, per cui era considerata l’ingresso al regno degli Inferi del dio Ade: tour sotterraneo della città. Seguendo il corso del Danubio si prosegue per la città di Donij Milanovac, con sosta e visita dell’insediamento di LEPENSKI VIR, considerato uno dei più antichi insediamenti in Europa e nel mondo, testimonianza di come vivevano le persone nell'età della pietra. Visita successiva alla Fortezza di Golubac, situata all'ingresso della Gola di Djerdap, conosciuta anche come le Porte di Ferro: la caratteristica più sorprendente della fortezza di Golubac sono probabilmente le sue dieci torri, che sono collegate da una serie di mura. Seguendo il fiume verso est si lascia la storia per entrare nel mito: nella terra dei Vlach, la progenie dei legionari romani. Si ritiene che la loro magia fosse la più forte del mondo e le loro donne tra le più belle del mondo. Al termine arrivo nella città di Kladovo, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.
3°gg    KLADOVO/RAJAC/ZAJECAR/NIS
Colazione in hotel. Partenza per il pittoresco villaggio di Rajac, una delle migliori regioni vinicole del mondo.: grazie al suo clima, le cantine Rajac hanno una tradizione secolare, fin dai tempi dei romani. Sosta per una degustazione di vini. Proseguimento verso sud fino alla città di Zaječar per visitare il vicino sito archeologico famoso come FELIX ROMULIANA, il magnifico complesso romano costruito dall'imperatore romano Valerio per onorare sua madre: i resti dei mosaici reali sono considerati i più complessi nelle arti romane. Successiva visita del centro di Zaječar e del museo nazionale con i dipartimenti di storia, storia dell'arte, archeologia ed etnologia. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento a NIS, la terza città più grande della Serbia: la sua storia risale ai tempi antichi ed i cittadini sono orgogliosi del loro antenato più famoso, l'imperatore romano Costantino, quello che portò il cristianesimo nell' impero romano. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
4°gg    NIS/PROKUPLJE/KRALJEVO
Colazione in hotel. Mattina visita della città di NIS: costruita tra il III e l'inizio del IV secolo ha il suo fulcro nell’antico quartiere di Mediana di cui rimangono i resti di due chiese del IV secolo, di cui una a navata unica con al centro il mosaico del monogramma di Cristo. Mediana fu una residenza temporanea di 6 imperatori romani dopo il dominio di Costantino nel loro viaggio verso Oriente: Costanzo (337-361.), Costante (337-350.), Vetranio (350.), Giuliano (361-363.), Valentiniano (364-375.) E Valens (364-378.). Successiva visita la Skull Tower, il monumento più interessante di Niš: una Torre, unica al mondo, costruita dai Turchi dopo la loro vittoria nella Battaglia di Cegar, con teschi umani delle vittime serbe, in seguito alla loro vittoria nella Battaglia di Cegar. Proseguimento verso la città di Prokuplje con pranzo lungo il percorso. All’arrivo visita del Parco Archeologico di PLOCNIK, noto per i suoi ritrovamenti di due forni di forma quadrata, che si presume siano utilizzati per la fusione dei metalli. Ultima tappa della giornata la città di Kraljevo, così chiamata perché sede dell’incoronazione di ben 7 re medievali serbi.: la sua splendida architettura è considerata una vera gemma dei Balcani. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
5°gg    KRALJEVO / NOVI PAZAR / DJURDEVI STUPOVI/SOPOCANI/MONASTERO STUDENICA/KOPAONIK
Colazione in hotel. Partenza per la città di Novi Pazar, situata nel cuore della vecchia Serbia, cuore culturale della regione del Sandzak e porta per il Kossovo: liberata dai turchi soltanto nel 1912, la città reca ancora i segni della dominazione ottomana. Su un dirupo a tre chilometri dalla città sorge la chiesetta in pietra di San Pietro, la più antica della Serbia, con parti risalenti all’VIII secolo, un’ antica fonte battesimale ed il pavimento levigato. Nell’antico cimitero che circonda la chiesa è stata scoperta la tomba di un principe illirico del V secolo. Poco lontano dalla città si trova il Monastero Djurdjevi Stupovi, uno dei monasteri più antichi della Serbia, dono da parte del famoso sovrano serbo e fondatore della dinastia regnante Nemanjic, inserito nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Si prosegue l’itinerario con la visita di altri due monasteri famosi, il Monastero di Sopoćani, (Patrimonio dell’Umanità UNESCO) immerso in uno dei più bei paesaggi della Serbia; ed il Monastero di Studenica, anch’ esso patrimonio dell’Umanità UNESCO, fondato nel 1190 dal re Stefan Nemanja (qui seppellito insieme ai figli), summa delle conoscenze e delle architetture ecclesiastiche di tutti i Balcani: questo complesso monasteriale ancora attivo, oltre ad essere un gioiello testimonia il fervore e la devozione con cui la tradizione ortodossa si inserisce nella vita della comunità. Pranzo durante il percorso. Dopo aver visitato il monastero di Studenica partenza per Kopaonik, la più grande catena montuosa della Serbia. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
6°gg    MONASTERO DI ZICA/MONASTERO DI MANASIJA / BELGRADO
Colazione in hotel. Mattina visita del Monastero di Žiča: costruito dal primo re di Serbia, Stefan il Primo il monastero è noto per le sue sette porte a causa del fatto che ogni volta che il re serbo veniva incoronato entrava da una porta separata, e per la sua facciata rossa. A seguire visita del Monastero Manasija, un importante centro religioso e culturale della Serbia orientale del XV secolo: tipico esempio della scuola di architettura Moravska, è famoso per la sua fortificazione che è stata costruita in un modo speciale, combinando influenze bizantine e tendenze dell'Europa occidentale. Inoltre, gli affreschi all'interno della chiesa sono considerati uno dei migliori esempi di arte medievale serba. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio partenza per il rientro a Belgrado. All’arrivo sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
7°gg    BELGRADO / SREMSKA MITROVICA / BELGRADO
Colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della regione a nord della Serbia, la regione del Srem. Prima sosta nella città di Sremska Mitrovica: inizialmente insediamento di legno illirico-celtico, è diventata successivamente una vera metropoli, una città medievale molto ricca e vivace, un centro di artigianato e commercio prospero e successivamente anche una moderna città industriale al culmine della storia moderna. A seguire visita della vicina SIRMIUM, antico insediamento celtico di cui alcuni suoi resti sono datati circa 7000 anni fa: gli scavi archeologici hanno riportato alla luce anche il Palazzo Imperiale con circo romano, i cosiddetti "Bagni di Licinio", il deposito di grano (horreum), il distretto commerciale e artigianale. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Belgrado. Nel pomeriggio visita della capitale serba: la Fortezza con il grande parco ricavato al suo interno, e la suggestiva Chiesa delle Rose con le pareti ricoperte d’edera che fioriscono d’estate, Piazza della Repubblica, vero e proprio cuore della vita cittadina, nel cui centro svetta la statua equestre a Mihailo III Obrenović liberatore di Belgrado dai turchi, la Cattedrale Ortodossa, la Locanda Kristina ecc. Cena e pernottamento in hotel.
8°gg    BELGRADO/ITALIA
Colazione in hotel. Mattina visita di VINCA, famoso sito archeologico a 20 km da Belgrado: le scoperte dei pozzi risalenti all'età del rame e del bronzo (tra il 4000 e il 2000 a.C.), nonché le necropoli medievali del periodo tra l'ottavo e il XV secolo, hanno dimostrato che Vinča è stata abitata, anche se con interruzioni, dopo il Periodo neolitico, fino ad oggi. Rientro e tempo a disposizione. Trasferimento in aeroporto in base all’orario di partenza del volo di rientro in Italia

DURATA

8 Giorni - 7 Notti

PARTECIPANTI

Minimo 4

QUOTA INDIVIDUALE

€ 1560

LA QUOTA COMPRENDE

7 notti in hotel 3*/4* con trattamento di mezza pensione

6 pranzi in ristorante

Degustazione di vini a Rajac

Tutti i trasferimenti da e per l’aeroporto indicati nel programma

Guida locale privata in lingua italiana durante tutte le escursioni e le visite indicate nel programma

Trasporto con mezzo confortevole con aria condizionata per tutte le visite e le escursioni previste nell’ itinerario

Ingressi e biglietti nei musei e monumenti indicati nel programma

Assicurazione medico-bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

Tassa d’ iscrizione: € 50

Volo internazionale dall’ Italia

Tasse aeroportuali

I pasti non indicati e le bevande ai pasti

Escursioni facoltative

Eventuali supplementi per alta stagione o festività locali

Le mance, le spese di natura personale, gli extra e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Eventuale assicurazione annullamento (facoltativa)